Multinazionali svizzere e diritti umani

Vedere e agire
Zoom
Le multinazionali hanno la loro parte di responsabilità nel rispetto dei diritti umani e della protezione ambientale. Lo studio di Pane per tutti e di Sacrificio Quaresimale presenta la politica dei diritti umani di 200 multinazionali svizzere.

I risultati dello studio preoccupano: anche se le imprese quotate in borsa sembrano avere un comportamento più diligente rispetto alle loro omologhe non quotate in borsa,

  • il 61.5% delle 200 imprese analizzate non comunica nessuna informazione sulla politica dei diritti umani;
  • il 27.5% pubblica un codice di condotta che si applica all’impresa stessa ed ai suoi principali fornitori;
  • l’11% delle imprese fa riferimento alle Linee guida dell’ONU relative alle imprese ed ai diritti umani.

Negli ultimi anni sono sempre più numerosi i rapporti sulle violazioni dei diritti umani da parte di multinazionali svizzere all’estero: lavoro dei bambini, uso di sostanze chimiche velenose e dannose per la salute, trasferimento di interi villaggi, ecc…

Imporre un quadro giuridicamente vincolante alle imprese è indispensabile, perché le misure a carattere volontario in materia di diritti umani non sono sufficienti.

http://www.vedere-e-agire.ch

http://www.alliancesud.ch/fr/infodoc/dossiers/multinationales

http://www.humanrights.ch/fr/dossiers-droits-humains/stn/normes/onu/

http://konzern-initiative.ch/?lang=it

https://www.eda.admin.ch/eda/it/home/aussenpolitik/menschenrechte-menschliche-sicherheit/menschenrechte/wirtschaft-menschenrechte.html