Commercio e investimenti

Articolo GLOBAL+
11.12.2017

Il divario digitale crescerà ulteriormente

La liberalizzazione del commercio elettronico procede di nascosto. Ma alla ministeriale dell'OMC sono in gioco la regolmentazione e la presa di potere dei giganti dell'high tech.
Posizione
30.11.2017

L'OMC e la quarta rivoluzione industriale

Alla conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) a Buenos Aires si parlerà soprattutto di liberalizzazione del commercio elettronico. Il divario digitale Nord-Sud rischia di diventare ancora più profondo.
Articolo GLOBAL+
14.1.2017

TISA: Le negoziazioni girano a vuoto

Malgrado le pressioni dell’amministrazione Obama, gli Stati contraenti hanno gettato la spugna: il TISA non verrà concluso in dicembre. Numerose disposizioni restano problematiche, in particolare la liberalizzazione dei servizi pubblici.
Articoli di politica
6.12.2016

La Colombia cede a Novartis

Pare che sia la minaccia di una causa di Novartis ad aver convinto la Colombia a rinunciare ad emettere una licenza obbligatoria dell’anti cancro Glivec.
Articolo GLOBAL+
24.8.2016

Multinazionali svizzere denunciano state

Glencore contro la Colombia, Alpiq contro la Romania e forse presto anche Novartis contro Bogotà. Denunce scaturite sulla base dei trattati svizzeri di protezione degli investimenti.
Riassunto
4.8.2016

Investimenti: Philip Morris contro l’Uruguay

Nel 2010 Philip Morris ha fatto causa all’Uruguay concernente la sua legislazione anti-tabacco. La multinazionale reclama 25 milioni di USD di risarcimento. L’8 luglio 2016, l’Uruguay ha vinto – ma questa causa non avrebbe mai dovuto esistere.
Articoli di politica
22.12.2015

I paesi del Sud si accontentano delle briciole

La 10a conferenza ministeriale dell'OMC ha riconosciuto la divisione dei membri sul ciclo di Doha e i «nuovi temi ». La Svizzera deve sopprimere la « legge sul cioccolato ». Gli USA fanno poche concessioni.
Articolo GLOBAL+
30.6.2015

TISA: i cantoni e i comuni entrano in rete

I negoziati del TISA dovrebbero finire nel 2016. La Svizzera partecipa ai negoziati quindi anche i Cantoni e i Comuni ne sono coinvolti.
Articolo GLOBAL+
20.5.2015

Nuovi modelli ad alto rischio

L’Unione europea e il Canada hanno appena siglato un accordo di libero scambio esplosivo. Limiterà la capacità degli Stati di regolare e potrebbe servire da modello per accordi futuri.

Paesi