Si trova qui: Accoglienza Politica di sviluppo Cooperazione allo sviluppo

Cooperazione allo sviluppo

Qui trovate le analisi e i commenti sulla concezione, sulle qualità e entità della cooperazione allo sviluppo svizzera ed internazionale.

DFAE in agitazione: «riforma» senza strategia

DFAE in agitazione: «riforma» senza strategia

Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), autunno 2013: esodo della direzione, insicurezza del personale, comunicazione confusa. Breve spiegazione in tre punti da Peter Niggli, direttore di Alliance Sud. ...>>

Myanmar : Svizzera prudente

Myanmar : Svizzera prudente

Un gruppo di imprese svizzere, guidato dalla direttrice della Seco, visiterà il Myanmar dal 18 al 22 novembre 2013. La Svizzera intende promuovere la responsabilità sociale delle imprese (RSI), ma su base unicamente volontaria. Un approccio insufficiente nel confronto internazionale e che non considera il rischio –che esiste!– di violazione dei diritti umani da parte di società svizzere. ...>>

La DSC ed i partenariati privato-pubblico di sviluppo: mancanza di coerenza

Win-Win: tutti ne possono approfittare. È ciò che promette l’alleanza tra lo Stato e l’economia privata, il settore pubblico e le imprese in cerca di profitto. Una collaborazione non priva di ostacoli. ...>>

Agenda dello sviluppo post-2015: nessuno sviluppo sostenibile senza pari opportunità

Agenda dello sviluppo post-2015: nessuno sviluppo sostenibile senza pari opportunità

Numerose organizzazioni femminili partecipano ai dibattiti per una nuova agenda dello sviluppo post-2015. Dai gruppi di base ai quadri dell’ONU, le donne sono unanimi: è necessario un obiettivo specifico sulle pari opportunità. Sono anche indispensabili indicatori chiari, che permettono di prendere in considerazione i bisogni specifici delle donne. ...>>

Agenda dello sviluppo post 2015: «esiste il pericolo di un’overdose di consultazioni»

Agenda dello sviluppo post 2015: «esiste il pericolo di un’overdose di consultazioni»

L’ONU ha lanciato un ampio dibattito su scala mondiale sulla nuova agenda dello sviluppo che, dal 2015, deve sostituire gli Obiettivi del Millennio. Jens Martens, che segue da oltre vent’anni la politica di sviluppo ed ambientale internazionale, ne presenta la principale posta in gioco ed incoraggia le ONG ad elaborare posizioni di fondo, che vadano al di là del realismo politico del momento. Intervista. ...>>

Azioni sul documento

Cooperazione di sviluppo: l’agenda di Alliance Sud

Le organizzazioni mantello di Alliance Sud si sono adoperate nel 2006 e 2007 intensivamente per la cooperazione allo sviluppo. La loro "Agenda" completa le linee direttive di politica di sviluppo ed è stata pubblicata nel libro "A chi giova l'aiuto allo sviluppo". ...>>

 
Strumenti personali