Risparmiare a tutti i costi

Comunicato
La Commissione delle finanze del Consiglio degli Stati vuole tagliare drasticamente nell’aiuto allo sviluppo – senza farsene accorgere, pare, poiché non si era pronunciata sul credito per la cooperazione internazionale.

Comunicato stampa di Alliance Sud del 23 agosto 2016

Con il programma di stabilizzazione 2017-2019, il Consiglio federale vuole fare collimare il budget pubblico con il freno all’indebitamento. Rispetto alla pianificazione attuale, riduce le spese di 800 milioni a 1 miliardo di franchi all’anno. Con una parte di circa il 25%, la cooperazione internazionale subisce la maggior parte delle misure di risparmio. La commissione delle finanze del Consiglio degli Stati (CF-S) ha comunicato oggi che vuole tagliare 100 milioni di franchi in più all’anno nella cooperazione internazionale, nell’ambito del programma di stabilizzazione.

Alliance Sud, la comunità di lavoro di politica di sviluppo delle associazioni svizzere, è stupita che la CF-S voglia tagliare quasi senza farsene accorgere i mezzi della cooperazione internazionale. La CF-S non si era espressa sul messaggio per la cooperazione internazionale 2017-2020. Eppure esso contiene i quadri finanziari concreti che sarebbero toccati da altri tagli del programma di stabilizzazione. Stando alla Legge sul parlamento, la commissione delle finanze deve essere invitata a fare un co-rapporto sui crediti d’impegno, ma palesemente non ha utilizzato questa possibilità.