Politica di sviluppo

Articoli di politica
15.11.2017

Ministro dello sviluppo Cassis e venti contrari?

La Commissione delle finanze del Consiglio nazionale vuole tagliare al nuovo ministro degli affari esteri Ignazio Cassis 100 milioni nel budget 2018. Ancora una volta, questo toccherà la cooperazione allo sviluppo a lungo termine.
Articolo GLOBAL+
27.10.2017

AIIB deve promuovere lo sviluppo sostenibile

«La Banca Asiatica d’Investimento per le infrastrutture (AIIB) può dare un contributo fondamentale per (…) promuovere uno sviluppo economico sostenibile in Asia» diceva il Consiglio federale nell’autunno 2015. È il momento di un bilancio intermedio.
Articolo GLOBAL+
10.10.2017

DFAE: La sfida della politica interna mondiale

Diversi media ritengono che la politica estera si limiti alla politica europea. E’ utile ricordare che il nuovo ministro degli affari esteri è responsabile anche della politica di sviluppo. In questo campo lo aspettano delle sfide importqanti.
Studio
10.10.2017

20% del denaro dello sviluppo vanno agli asilanti

La Svizzera spende quasi un franco su cinque dei suoi fondi di sviluppo per i richiedenti asilo in Svizzera. Alliance Sud ha raccolto fatti e cifre su come altri paesi dell'OCSE contabilizzano i costi dell'asilo.
Articolo GLOBAL+
5.10.2017

Dei piani contradditori per e con l’Africa

La cooperazione internazionale è sempre più legata alla politica migratoria e a volte finanzia forze di sicurezza e apparati di repressione. Il nuovo ministro degli esteri dovrebbe battersi contro questa politica poco lungimirante.
Articoli di politica
13.9.2017

Maudet risponde, Cassis e Moret tacciono

Alliance Sud ha chiesto ai candidati PLR al Consiglio federale il loro parere sulla politica di sviluppo. Solo Pierre Maudet ha risposto – con dichiarazioni interessanti.
Articoli di politica
6.9.2017

Lettera aperta ai candidati al Consiglio federale

Finora abbiamo sentito poco delle idee politiche di Isabelle Moret, Ignazio Cassis e Pierre Maudet sulla cooperazione svizzera. Alliance Sud glielo ha chiesto.
Comunicato
31.8.2017

Una storia senza fine

Nonostante il Consiglio federale preveda eccedenti, vuole togliere ancora alla cooperazione internazionale 190 milioni all’anno. Lo scopo è di fare riserve a titolo preventivo per la nuova edizione della riforma dell’imposizione delle imprese.
Articolo GLOBAL+
28.6.2017

Costi dell'Asilo: pubblicità menzognera

Un franco su cinque dell’aiuto pubblico allo sviluppo è rimasto in Svizzera, anche nel 2016. La Confederazione risulta così essere il primo beneficiario delle proprie spese consacrate allo sviluppo.