Grande entrata in scena mondiale

Comunicato
Il 17 luglio la Consigliera federale Doris Leuthard presenterà all’ONU a New York il rapporto svizzero sulla realizzazione dell’Agenda 2030. Parallelamente, i rappresentanti della società civile parleranno chiaramente della timidezza della Svizzera.

Comunicato stampa di Alliance Sud e della Federazione Svizzera delle Associazioni Giovanili del 9 luglio 2018

Il 17 luglio la Consigliera federale Doris Leuthard presenterà all’ONU a New York il rapporto svizzero sulla realizzazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. La delegazione uffi­ciale svizzera sarà accompagnata da rappresentanti della società civile: la FSAG (associazioni giovanili) e Alliance Sud presenteranno a New York il punto di vista e il rap­porto della società civile. Ambedue constatano un chiaro bisogno di agire.

Oggi comincia a New York il Forum politico di alto livello (FPAL) per lo sviluppo sostenibile. Questo organo dell’ONU è incaricato di esaminare i progressi realizzati nell’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Quest’anno 47 paesi si sono annunciati per presentare i loro rapporti. Il 17 luglio, la Consigliera federale Leuthard presenterà ai paesi membri dell’ONU il rapporto ufficiale della Svizzera. Lascerà una parte del tempo di parola della Svizzera davanti all’Assemblea generale delle Nazioni Unite ad una giovane rappresen­tante della società civile: Sophie Neuhaus (29) è la direttrice della sezione Politica e progetti internazionali della FPAL, la comunità di lavoro svizzera delle associazioni giovanili. Presenterà il significato dell’Agenda 2030 per i giovani ed evocherà alcune sfide nella sua realizzazione e il suo monitoraggio in Svizzera.

Alliance Sud, il Think and Do Tank delle organizzazioni svizzere di sviluppo, presenterà a New York il rapporto della Piattaforma Agenda 2030. Alliance Sud è una delle 40 organizzazioni che fanno parte di questo collettivo di organizzazioni della società civile svizzera. Il rapporto della Piattaforma Agenda 2030 mostra chiaramente dove sono le sfide in Svizzera in materia di sviluppo sostenibile. Dà un’immagine sincera e più differenziata del rapporto roseo del Consiglio federale.

Alliance Sud e la Piattaforma Agenda 2030 reclamano per esempio che il Consiglio federale crei un ufficio centrale in seno all’amministrazione, dotato delle competenze e risorse necessarie per coor­dinare l’attuazione dell’Agenda 2030 e per attuare quest’ultima coerentemente, in tutti i dipartimenti.

Per ulteriori informazioni, i giornalisti possono contattare i rappresentanti della società civile svizzera al FPAL a New York ai seguenti recapiti (fuso orario: -6 ore):

Mark Herkenrath, direttore Alliance Sud, a New York dal 9 al 18 luglio, tel. +41 78 699 58 66
Sophie Neuhaus, direttrice Politica e progetti internazionali alla FSAG, a New York dal 9 al 18 luglio, tel.
+41 79 848 80 66
Jürg Staudenmann, responsabile dossier clima presso Alliance Sud, a New York dal 13 al 18 luglio, tel. +41 79 152 41 72